Semina: da Febbraio a Giugno alla profondità di cm. 1 circa e in file distanti cm. 25-35; si passa al diradamento delle piante, dopo circa un mese dalla semina, lasciandone una ogni 10 cm. Nella Primavera successiva si ottengono le "zampe" idonee all'impianto dell'asparagiaia; dopo il diradamento procedere con ripetuti interventi irrigui, nonché con scerbature e leggere sarchiature
Raccolto: da Giugno ad Agosto

UTILIZZAZIONE ALIMENTARE

I turioni sono di grandezza media, colore verde violetto, molto teneri.

Vengono consumati generalmente lessati, oppure, se sottili, cucinati come ingredienti di frittate, risotti, salse per primi piatti, lasagne, zuppe, minestre.

Ottimi cotti a vapore, in agro, alla parmigiana, con uova fritte.

COLTIVAZIONE

Quella dell'asparago è una coltura poliennale, che richiede alcuni anni di attesa prima di dare i frutti, ma che può durare anche una quindicina d'anni in produzione. Sopporta bene sia il caldo che il freddo. Cresce bene nei terreni sciolti e fertili, e zone sabbiose.

La semina avviene da marzo a maggio alla profondità di 1 centimetro circa in file distanti 25-35 cm.

Dopo un mese si procede al diradamento delle piante lasciandone una ogni 10 cm.

Nella primavera successiva si trapiantano le "zampe" nell'asparagaia, alla profondità di 10-12 cm, in file distanziate tra loro di 40-60 cm.

La raccolta dei turioni va fatta da aprile a fine maggio.

NOTE

Gli asparagi sono ortaggi costosi, ricchi di fibre, con elevata percentuale di scarto ( circa 45%) e contengono poche calorie, per questo sono particolarmente indicati nelle diete dimagranti.

Hanno un alto contenuto di minerali, in particolare di calcio, fosforo e potassio.

Sono ricchi in vitamine A, B1, B6, C, acido folico, amminoacidi e carotenoidi.

Hanno proprietà depurative, ma sono anche ricchi di acido urico, per cui è sconsigliato il consumo a coloro che soffrono di cistite, gotta e infiammazioni ai reni.

20 SEMI DI ASPARAGO RACEMOSUS "SHATAVARI"

€ 1,30Prezzo

    © 2018 by seminasemi