I rizomi vanno interrati in contenitori capienti all'interno di un terriccio universale mescolato a sabbia e farina di ossa o reso fertile con l'aggiunta di letame e sangue secco. I contenitori andranno poi fatti sprofondare nello stagno. In alternativa, è possibile seminare la Ninfea, dopo aver conservato i semi in un vaso pieno d'acqua ed averli interrati seguendo la procedura sopra descritta per i rizomiSe si preferisce, poi, sia i semi che i rizomi possono essere interrati direttamente nel fondale dello stagno. Quest'ultimo, poi per una corretta coltivazione del fiore, deve presentare una profondità minima di quaranta centimetri fino ad una massima di due metri. Anche la moltiplicazione della Ninfea viene eseguita generalmente usando i rizomi e seguendo la stessa operazione prevista per la messa a dimora.
La temperatura a cui vanno esposte le piante, invece, deve essere piuttosto mite, preferibilmente tra i venti ed i venticinque gradi, dal momento che la Ninfea è un fiore che richiede una buona esposizione alla luce del sole. La concimazione deve essere eseguita non in modo frequente e soltanto in autunno, periodo in cui le Ninfee dovranno essere coperte con della torba.

 

15 SEMI DI NYMPHAEA PURPLE FANTASY

€ 1,60Prezzo
  • La Ninfea è una pianta acquatica che sviluppa quasi tutta la propria struttura sotto l'acqua.  Le radici, infatti, nascono e crescono completamente nel fondale dello stagno mentre il fusto rimane immerso nell'acqua. Le foglie invece rimangono sommerse ed arrotolate fino a quando non si sono sviluppate completamente per poi srotolarsi ed emergere sul pelo dell'acqua. Per questo motivo, la messa a dimora della Ninfea va fatta proprio sott'acqua, preferibilmente tra aprile e maggio. La generazione della pianta avviene prevalentemente utilizzando i rizomi, da staccare dalla pianta madre sempre in primavera e da tagliare con una lama affilata e sterilizzata, facendo attenzione a conservare una gemma per ogni parte.

© 2018 by seminasemi