Acacia deriva dal latino acacia, derivato dal greco akakía, probabilmente di origine egiziana. La forma popolare corrispondente è gaggìa, termine oggi abitualmente usato per indicare tutt'altra pianta, la Robinia pseudoacacia, pianta arborea della famiglia Leguminose o Papilionacee, detta anche robinia dal nome dell'erborista parigino Jean Robin (1550-1628) che la importò dal Canada, essendo infatti originaria dell'America Settentrionale e naturalizzata in Europa a partire dal XVII secolo.

Acacia è un genere di piante della famiglia Mimosacee, comprendente oltre 500 specie diffuse nelle zone calde e aride dei tropici, particolarmente in Australia, America, Africa, dove formano boscaglie rade. Sono alberi o arbusti spinosi o inermi, con foglie composte bipennate o ridotte al solo picciolo simile a una foglia (fillodio). I fiori sono piccoli, riuniti in capolini formanti infiorescenze diverse; gli stami sono assai allungati e i frutti sono per lo più dei legumi. Le comuni mimose, piante ornamentali a fiori in genere gialli, coltivate nella Riviera Ligure, appartengono a questo genere (Acacia dealbata, Acacia baileyana). Largamente usate sono l'Acacia senegal, l'Acacia catechu e l'Acacia suma.

L'Acacia senegal, a fiori giallo-pallidi, originaria dell'Africa tropicale, fornisce la gomma arabica, sostanza formata per l'80% di arabina, pentosano che per idrolisi fornisce vari monosaccaridi. La gomma arabica è usata in varie industrie, tra cui la tessile e quella dei liquori; in farmacologia è sfruttata come emolliente e protettivo della mucosa digerente e come correttivo dell'azione irritante di molti farmaci

10 SEMI DI ACACIA SENEGAL

€ 1,50Prezzo

    © 2018 by seminasemi